Al Convegno tenutosi venerdì 16 Febbraio, presso la sala Koch del Senato sono intervenuti i Senatori Pier Ferdinando Casini e Anna Rossomando; la Presidente Ande Nazionale Marisa Fagà, la segretaria Ande Nazionale Adele Campagna Sorrentino; Emilia Garito ha moderato entrambi i panel. I relatori: Padre Paolo Benanti, Massimo Sterpi, Patrizia Ferro, Massimo Chiriatti, Chiara Celsi, Max Lenarciak, Stefania Alfieri.

“Non si può avere paura del futuro. L’intelligenza artificiale è come la Rete: non serve demonizzarla, bisogna cercare di mettere degli specifici reticolati”, ha detto a Senato Tv il senatore Pier Ferdinando Casini, a margine del convegno “Intelligenza artificiale 5.0” organizzato nella sala Koch di palazzo Madama. L’applicazione dell’Intelligenza artificiale in settori militari “può determinare gravissimi pericoli per l’umanità. Per cui il legislatore e’ chiamato a regolare il come e quando. Bisogna cercare di essere sempre noi, uomo, al comando”, ha concluso.

“C’e’ bisogno che le istituzioni compiano tre passi: che siano capaci di informarsi sul tipo di novità che abbiamo davanti, che siano in grado di giudicare come la loro missione interna sia accompagnabile o sfidabile da queste innovazioni e poi giudichino qual e’ l’utilizzo maggiormente corretto e democratico delle stesse”. Lo ha detto padre Paolo Benanti, presidente della commissione per l’Intelligenza artificiale del governo a Senato Tv, a margine del convegno “Intelligenza artificiale 5.0” organizzato alla sala Koch di palazzo Madama. Occorre “porre dei guadrail giuridici” anche “nella stagione di questi algoritmi che possono in parte surrogare il decidere umano”, ha aggiunto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *