L’Ande ringrazia, per l’evento del Salone Internazionale del Libro, il Consiglio regionale del Piemonte e la Consulta Femminile Regionale per l’opportunità nonché tutti gli illustri relatori che hanno partecipato al confronto e che hanno lasciato spunti interessanti di analisi in un campo in cui la persona umana deve essere al centro del sistema per evitare che gli algoritmi prevalgano, una sfida e un’opportunità per le donne verso la consapevolezza che il raggiungimento della parità non può prescindere dall’importanza del mondo digitale a partire già dal mondo della scuola, senza dimenticare gli aspetti etici e le regole giuridiche che dovranno essere delineate affinché l’IA sia davvero un’opportunità per il nostro futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *