La premier: quello con le manette è un trattamento riservato in diversi Stati occidentali, noi non lo facciamo. Sin dall’inizio il governo ha fornito tutta l’assistenza possibile

«Non era facile, una soluzione a 26 era un problema, un precedente pericoloso, abbiamo lavorato molto per una soluzione a 27 e siamo molto soddisfatti». Così la premier Giorgia Meloni al termine del consiglio Ue sui fondi all’Ucraina. Quanto al caso Salis «stiamo chiedendo di verificare il rispetto dei diritti» di Ilaria. Quello con le manette «è un trattamento riservato in diversi Stati occidentali, noi non lo facciamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *